info@gtclassic.it +39 393 99 22 203
Il Team Bassano conquista la Costa Smeralda
October 22, 2019
0

Seconda vittoria consecutiva nel rally sardo grazie alla splendida gara di Luise e Zanella; podio tutto azzurro coi Nerobutto padre e figlia secondi, e Iccolti – Zanchetta terzi.

Un bel podio anche al Trofeo Maremma con Galullo e Calandriello

Le carte in regola per puntare alla vittoria del Rally Storico Costa Smeralda, gli equipaggi del Team Bassano le avevano tutte e al termine delle nove prove speciali, ad uscire vincente è stata quella di Matteo Luise e Flavio Zanella, autori di una prestazione maiuscola con la Fiat Ritmo 130 TC: per loro cinque le prove vinte e il comando preso dalla terza e mantenuto sino alla fine, a sancire un meritato ed eclatante successo.

Chi ha tentato nel modo più deciso di contrastare i futuri vincitori, sono stati Tiziano e Francesca Nerobutto che avevano iniziato portandosi in testa con l’Opel Ascona 400 e con quattro scratch si sono classificati al secondo posto assoluto,vincendo il 3° Raggruppamento. A completare il podio tutto Team Bassano, sono stati Agostino Iccolti e Giulia Zanchetta, bravi a crederci fino alla fine; un problema alla frizione stava per costringerli al ritiro ma con un efficace intervento dell’assistenza che l’ha sostituita in una ventina di minuti, hanno visto il traguardo e vinto il 2° Raggruppamento. Scorrendo la classifica finale, al quarto posto si trova la Ford Sierra Cosworth 4×4 di Giorgio Costenaro e Giuseppe Ferrarelli e in quinta la Porsche 911 RSR di Lorenzo Delladio e Pietro Ometto. E’ il gradino numero 7 quello sul quale salgono Gianluigi Baghin e Sergio Marchi, con l’Alfa Romeo Alfetta GTV che portano alla vittoria di classe.

Inserite nella classifica globale, le A112 Abarth del Trofeo si sono fatte notare soprattutto grazie a Raffaele Scalabrin e Giulia Paganoni e l’ottava prestazione realizzata, ma anche per la decima di Matteo Armellini e Marco Comunello. Soddisfatti, lo sono anche Peter ed Elke Goeckel, undicesimi e primi di classe con l’Opel Kadett SR 1.3; tredicesimi e secondi di classe chiudono Corrado Lazzaretto ed Angelo Tendas su Ford Escort RS. Chi non stava nella pelle dalla gioia era Giuseppe Cazziolato, al primo podio di Trofeo ottenuto in coppia con Giancarlo Nolfi e soddisfatti all’arrivo lo erano anche Enrico Gaspari e Martina Benetti diciassettesimi e primi di classe con la piccola Fiat 127-900.

Missione compiuta anche per i due “dodicisti” locali: Nicolino Catgiu e Gabriele Ruzittu; il primo, con Matteo Grosso e diciottesimo all’arrivo, il secondo, ventesimo in coppia con Pasqua Pirina.

Emozionati per l’esordio sulle strade di casa, Pietro Pes di San Vittorio ed Alessandro Cossu, hanno portato al traguardo l’Opel Kadett GSI, nonostante un paio di disavventure nelle due tappe, dimostrando comunque di avere un buon passo come confermano i due sesti assoluti realizzati; alla fine, chiudono ventunesimi. Il lungo elenco, termina infine con la Fiat 125 S di Pietro Turchi e Carlo Lazzerini, vincitori del 1° Raggruppamento con la vettura più datata del lotto.

Il Costa Smeralda si conferma la bestia nera per Bruno Bentivogli tradito da un problema elettrico alla Ford Sierra Cosworth che divideva con Salvatore Musselli; stop anzitempo anche per la Volkswagen Golf Gti di Massimo Giudicelli e Paola Ferrari, ferma per rottura del cambio. Problemi meccanici anche per le A112 di Denis Letey ed Erik Robbin e di Marco Gentile con Genny Maddalozzo; sono invece uscite di strada quelle di Giancarlo Nardi e Paola Costa e di Giacomo Domenighini con Vincenzo Torricelli.

Infine, a completare la positiva trasferta, è arrivata la vittoria nella classifica delle scuderie.

Notizie positive anche dal Trofeo Maremma Storico, grazie soprattutto alla notevole seconda posizione assoluta conquistata da Marco Galullo e Simona Calandriello con la piccola Peugeot 205 Rallye. All’arrivo anche le A112 Abarth di Giampaolo e Iuri Cresci, undicesimi, e di Alberto con Lisa Benassi, dodicesimi. Si è purtroppo dovuto ritirare Fausto Fantei, con Elisa Filippini, per problemi meccanici all’Alfa Romeo Alfasud TI.

Infine, un altro bel risultato è arrivato dalla cronoscalata Pedavena – Croce d’Aune grazie a Marco Stella che ha vinto la propria classe con l’Alfa Romeo Giulia GT che ha piazzato al settimo posto dell’assoluta.

Nel prossimo fine settimana, al Rally ACI Como, Ermanno Sordi e Claudio Biglieri su Porsche 911 Gruppo B, si giocheranno l’accesso alla finale del T.R.Z.